Notizie dettagliate sulla famiglia Nigra si possono reperire nelle pubblicazioni di Rita Prola Perino.

EREDITA'

Come si può notare dal grafico, la cospicua eredità del Nigra (che stranamente non lasciò un testamento o questo fu fatto sparire) andò al figlio Lionello che morì un anno dopo il padre e l'eredità finì alla di lui moglie Teresa Marten Perolin. Teresina ereditò tutto incluso il titolo di contessa e visse in grandissima agiatezza sino alla sua morte avvenuta nel 1928.

I residui beni finirono al di Lei fratello, Agostino Marten Perolin, che ebbe il grande merito di cedere al Museo del Risorgimento di Torino tutte le carte ed i cimeli Nigra in suo possesso.