Lo STATUTO DEL CENTRO STUDI è stato approvato dal Comune di Castellamonte in data marzo 2012.


DENOMINAZIONE E SCOPI

Art. 1 E’ costituito per iniziativa del Comune di Castellamonte e dell’Associazione Culturale Costantino Nigra, il “Centro Studi Costantino Nigra”. Esso ha sede in Castellamonte, pressola Biblioteca Civica “C. Trabucco”.

Art. 2 Il centro studio è una libera istituzione culturale senza fine di lucro. Essa si propone di:

-        promuovere ogni tipo di ricerche su Nigra e il suo mileu canavesano, sulla storia del suo tempo e sulle sue attività culturali;

-        raccogliere e catalogare ogni tipo di fonte sul Nigra – in originale o in copia fotostatica e/o in formato elettronico – come: lettere, documenti,abbozzi e schizzi letterari, partiture a stampa,libretti, bozzetti e iconografie, manifesti, materiale iconografico in genere, pubblicazioni, fotografie, etc.;

-        rendere accessibile agli studiosi un catalogo informatizzato o data-base del materiale di cui al punto

         precedente tramite collegamenti vai internet;

-        creare e rendere accessibile a studiosi ed appassionati una biblioteca che contenga:

-        tutte le pubblicazioni su Nigra pubblicate nel mondo;

-        la più ricca bibliografia accessoria;

-        materiale iconografico relativo al Nigra, al suo tempo e alla vita canavesana;

-        ampliare l’attività pubblicistica in ogni direzione, in armonia con le risorse finanziarie disponibili;

-        produrre materiale realizzato coi mezzi dell’informatica, a partire dal sito web dedicato a Nigra su internet;

-        organizzare convegni di studio e conferenze con cadenza periodica;

-        organizzare mostre permanenti o itineranti sul Nigra;

-        collaborare con chiunque operi nel mondo della storia risorgimentale fornendo ogni tipo di aiuto di carattere

         scientifico e pratico possa derivare dal patrimonio in suo possesso.

All’attività del centro possono dare il loro patrocinio o il loro contributo scientifico, in forme da decidersi, tutte le istituzioni interessate a Nigra, come Musei, Università, case Editrici, Conservatori, istituti e Fondazioni Culturali.

 DURATA E PATRIMONIO

 Art. 3 Il Centro ha durata illimitata e potrà essere sciolta con deliberazione della Giunta Comunale su proposta del Consiglio Direttivo,  presa con le maggioranze di cui all’art. 6 del presente statuto.

 STRITTURA DEL CENTRO STUDI

Art. 4 Fanno parte del Centro Studio:

-        Comune di Castellamonte

-        Associazione Culturale Costantino Nigra

-        soci sostenitori

-        soci onorari

 Possono essere soci sostenitori e onorari tutti coloro, persone fisiche e giuridiche, enti riconosciuti e non, associazioni e fondazioni, la cui domanda di iscrizione sia approvata dal Consiglio Direttivo. I soci sostenitori sono coloro che  hanno contribuito in misura rilevante alla diffusione e alla conoscenza dell’opera e della figura di Costantino Nigra. Sono soci onorari le persone fisiche e/o giuridiche che hanno collaborato in maniera diretta o indiretta alla attività del Centro Studi.

La qualifica di socio può venir meno per uno dei seguenti motivi:

-        recesso da comunicarsi mediante lettera raccomanadata a.r.

-        esclusione deliberata dal Consiglio Direttivo per accertati motivi che possono danneggiare le iniziative o

         l’immagine dell’associazione;

 art 5 Sono organo del Centro Studi:

-        Il Consiglio Direttivo

-        Il Presidente

-        Il Vice Presidente

-        Il Segretario

 IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 Art. 6 Il Consiglio Direttivo è composto da sette membri di cui 3 di diritto (assessore alla cultura del Comune di Castellamonte, responsabile ufficio cultura del Comune di Castellamonte e responsabile della biblioteca civica) 2 nominati dal Comune di Castellamonte, 2 nominati dall’Associazione Cultura C.Nigra; i membri del Consiglio durano in carica tre anni e sono rieleggibili. In caso di revoca o dimissioni di uno o più dei consiglieri prima della scadenza del mandato, il Consiglio provvederà alla loro sostituzione per cooptazione; i consiglieri eletti rimarranno in carica sino alla successiva elezione del Consiglio; la carica di consigliere è onorofica e gratuita.

Art. 7 Il Consiglio è investito dei più ampi poteri per tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione. Esso decide sulle iniziative da assumere e sui criterio da seguire per il conseguimento e l’attuazione del Centro. In particolare il Consiglio:

  1. fissa le direttive per l’attuazione degli scopi statutari e ne stabilisce le modalità;
  2. nomina al suo interno il Presidente e il Vicepresidente dell’Associazione;
  3. nomina eventuali comitati tecnici e/o gruppi di lavoro;
  4. nomina eventuali comitati e/o gruppi di lavoro che agiranno in totale autonomia operativa, dovendo peraltro rispondere del proprio operato al Consiglio direttivo.
  5. Delibera sull’ammissione dei soci sostenitori e onorari;
  6. Decide sull’attività e le iniziative del Centro e sull’eventuale collaborazione;
  7. Decide sull’attività e le iniziative del Centro Studi e sull’eventuale collaborazione con terzi;

 Il Consiglio direttivo è convocato dal presidente o da almeno tre dei suoi membri, presso la sede del Centro Studi, mediante avviso che contenga l’indicazione del luogo, del giorno e dell’ora della riunione e l’elenco dei punti all’ordine del giorno, inviato via e-mail almeno sette giorno prima della data fissata.

Art. 8 Le deliberazioni del  Consiglio Direttivo vengono prese a maggioranza dei voti dei consiglieri presenti. Esse sono valide se alla riunione prendono parte la maggioranza assoluta dei consiglieri in carica, in caso di parità prevale quello del Presidente.

 PRESIDENTE – VICEPRESIDENTE

Art. 9 – Il Presidente del Consiglio Direttivo coordina e controlla ogni attività culturale, organizzativa e amministrativa del Centro. Il Vice presidente svolge le medesime funzioni in caso di assenza o impedimento del presidente. Presidente e Vicepresidente durano in carica circa 3 anni e sono rieleggibili.

 SEDE

Art. 10 La sede del Centro Studi è fissata presso la biblioteca Civica del Comune di Castellamonte in una sala appositamente ad esso destinata e riservata.

L’accesso alla sede del Centro Studi ed alla documentazione in esso disponibile è soggetta alle disposizioni definite nel regolamento del Centro Studi pubblicato sul sito internet del Centro Studi all’indirizzo www.costantinonigra.org.