Notizie dal Centro Studi Costantino Nigra

Si è svolta, sabato 11 giugno 2016, presso la Associazione Filarmonca Francesco Romana di Castellamonte, la cerimonia di premiazione del Premio Costantino Nigra 2016 che ha visto la presenza di tutti i premiati in una sala gremita di pubblico.

Dopo il saluto del Presidente della Filarmonica Giacomo Spiller e delle autorità presenti il Presidente dell'Associazione Culturale Costantino Nigra, ente organizzatore dell'evento, ha spiegato i motivi che hanno stimolato l'iniziativa ed ha ringraziato tutti gli sponsor, i collaboratori ed i partecipanti tutti.

Un'interessantissima prolusione di Luigi Bonanate, professore Emerito dell'Università di Torino, sul ruolo del Nigra nella costruzione dello stato italiano, ha aperto i lavori dell'intenso pomeriggio.

Il primo ad essere premiato è stato Amerigo Vigliermo distintosi in oltre 50 anni di attività legata allo studio della canzone popolare che il Nigra aveva portato sin dal 1888, con la sua pubblicazione "I Canti popolari del Piemonte" all'attenzione di pubblico e studiosi.

Poi è stata la volta di lara Costantino e Lorenzo maddio, primi a parrimerito per le loro interessantissime e documentatissime ricerche sulla Villa Nigra, dimora del grande ambasciatore.

Un simpatico intermezzo del Coro La Lusentela di Pianezza ha fatto poi conoscere una delle tante peculiarità del Nigra poeta e misantropo con una dolce cantilena dedicata alla nonna.

A Nerio Nesi, presidente della Fondazione Cavour e presidente della Giuria delPpremio, è stato quindi affidato il compito di condurre la premiazione che ha visto assegnati i seguenti premi.

1a categoria: Storia del Risorgimento

Giuria composta da

 Ambasciatore Massimo Spinetti - Tomaso Ricardi di Netro - Vittorio G. Cardinali

 3° Premio: consegna il premio Pierangelo Gentile direttore del Centro Studi

                   Cavouriano

                   al giovane  FRANCESCO SANNA (di Cagliari)

con il lavoro " Diplomazia e Finanza " in cui si parla delle vicende finanziarie del Risorgimento tra Londra, Parigi e Torino.

 2° Premio: consegna il premio l'Assessore Regionale a Turismo e Sport

                   Giovanni Maria Ferraris

                   alla giovane  ALTEA  VILLA (di Vimercate)

con il lavoro " L'altra faccia della diplomazia " in cui si descrivono le Impressioni di Margherita Provana sulla vita parigina come moglie del Ministro plenipotenziario sardo Giacinto Provana di Collegno.

 1° Premio: consegna il premio Massimo Spinetti esponente dell'Associazione Nazionale Diplomatici a riposo

                    al giovane  CARLO BOVOLO (di Cavallermaggiore)

con il lavoro " La figura di Costantino Nigra sulla stampa cattolica " in cui si riferisce di come il giovane segretario di Cavour fosse giudicato e considerato dai vari giornali dell'epoca.

2a categoria: Tradizioni Popolari

Giuria composta da

 Assessore Nella Falletti - scrittrice Rita Giacomino - giornalista Guido Novaria

 2° Premio: consegna il premio l'Assessore alla Cultura del Comune di

                  Castellamonte  Nella Falletti Geminiani

                   al giovane  ANDREA FACCIOLO (di Alessandria)

con il lavoro " A zonzo per la Valcerrina dei nostri avi " si intende presentare alcuni episodi e avvenimenti, fatti avvenuti nella Val Cerrina, nel cuore del Basso Monferrato, nella seconda metà dell'Ottocento.

 1° Premio: consegnano il premio il Past Presidente Rotary Club Cuorgnè e

                   Canavese Ezio Zanotto con il Presidente Valentina Bausano

                   alla giovane  KATIA SACCHETTI (di Roseto degli Abruzzi)

con il lavoro " Piemonte risorgimentale " che è incentrato sulla figura dell’ ing. Filippo Cerroti, vissuto in Piemonte nella II metà dell’Ottocento, e sui primi importanti passi compiuti dallo stesso Piemonte risorgimentale nella costruzione di una rete ferroviaria tra cui la Torino-Nizza.

 

3a categoria: Poesia

 

Giuria composta da

 storico Carlo Demarchi - pittore Elio Torrieri - giornalista Franco G. Ferrero

 

2° Premio: consegna il premio il Vice Presidente del Lions Club Alto Canavese

                  avvocato Franco Macocco

                   al giovane  ANDREA PISCITELLO (di Grugliasco)

con la poesia " Angelo custode " di buona forma e contenuti.

 1° Premio: consegna il premio il Presidente del Lions Club Alto Canavese

                   Cristina Pedron

                  alla giovane  ALICE DOMINESE (di Torino)

con la poesia "Maggio 1899 " che tratta il tema della Pace con qualità stilistica di notevole levatura.

La cerimonia vede poi un brillante intermezzo musicale con l'esecuzione al pianoforte, dal professor Villa, brani di Puccini e Leoncavallo e poi le conclusioni di un interessante pomeriggio di musica, cultura e storia che ha riportato Costantino Nigra alla cronaca di oggi facendone apprezzare i meriti patriottici e culturali.

 

COMUNICAZIONE